Un’identità derisioria e compulsiva

Da Lo scambio impossibile (Asterios, 2012) di Jean Baudrillard.

jean

Con i media, i sondaggi e tutti i protocolli di verifica e di controllo, viviamo in una specie di test perpetuo (MacLuhan), assortito di risposte più o meno automatiche. Si parla di molestia sessuale, ma sono tutte le sollecitazioni sociali, psicologiche, politiche, mentali che sono forme sornione di molestia, di persecuzione, di schiavitù comportamentale, con le quali l’individuo si reinventa, attraverso un’allucinazione tecnica, una forma di destino fittizio, di pericolo artificiale mediante il quale ciascuno si sfida ad esistere. Come gli asceti e gli anacoreti del passato che s’infliggevano ogni genere di prove nella speranza che Dio rispondesse al martirio del loro corpo.

E’ così che, liberati da ogni decreto fatale, spossessati di ogni avversità materiale, i moderni passano la loro vita a tormentare il loro corpo e il loro spirito in un regolamento di conti perpetuo infliggendo a loro stessi, giorno dopo giorno, la prova del Giudizio finale.

Al di là di questa identità derisoria e compulsiva, che non è altro che l’espiazione, sull’altare della tecnica e delle scienze, del rifiuto o della perdita di ogni appartenenza simbolica, non c’è un’altra forma di destino al quale non sfuggire? La via di un’estraneità radicale, che rompa il circolo vizioso dell’identità – quella di un’illusione radicale, che rompa il circolo vizioso della realtà? Dato che in fondo il destino non è ciò che si oppone alla volontà propria, ma una volontà impersonale che avvolge la prima dentro la sua ingiunzione più sottile.

Annunci

Informazioni su giovannitomasin

Giornalista professionista, scrivo abitualmente per il quotidiano Il Piccolo di Trieste. Archeologo di formazione, ho una passione inestirpabile per tutto ciò che è Mediterraneo.
Questa voce è stata pubblicata in Filosofia e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...